Home La Vera Ignoranza Arriva il ‘daspo digitale’ per i tifosi che scrivono commenti offensivi

Arriva il ‘daspo digitale’ per i tifosi che scrivono commenti offensivi

347
Argentina's forward Gonzalo Higuain looks on during the Russia 2018 World Cup round of 16 football match between France and Argentina at the Kazan Arena in Kazan on June 30, 2018. - Gonzalo Higuain (Photo by BENJAMIN CREMEL / AFP) / RESTRICTED TO EDITORIAL USE - NO MOBILE PUSH ALERTS/DOWNLOADS / The erroneous mention[s] appearing in the metadata of this photo by BENJAMIN CREMEL has been modified in AFP systems in the following manner: [Argentina's forward Gonzalo Higuain] instead of [Argentina's defender Nicolas Otamendi]. Please immediately remove the erroneous mention[s] from all your online services and delete it (them) from your servers. If you have been authorized by AFP to distribute it (them) to third parties, please ensure that the same actions are carried out by them. Failure to promptly comply with these instructions will entail liability on your part for any continued or post notification usage. Therefore we thank you very much for all your attention and prompt action. We are sorry for the inconvenience this notification may cause and remain at your disposal for any further information you may require. (Photo credit should read BENJAMIN CREMEL/AFP/Getty Images)

Quante volte abbiamo trovato la bacheca dei calciatori invasa di commenti negativi e insulti di ogni tipo? Beh, da adesso in poi dovrebbe cominciare a cambiare la musica per chi si diverte ad offendere gratuitamente. Secondo quanto riporta Il Corriere dello Sport, i tifosi di calcio farebbero bene a fare più attenzione. Ogni singolo club potrà avvalersi del Supporter Liason Officer per monitorare i commenti dei tifosi. In caso di comportamenti beceri, potranno anche partire sanzioni pesanti.

Niente stadio!

Le società potranno scegliere dal semplice richiamo fino alla negazione dell’emissione del biglietto per lo stadio e al blocco dell’abbonamento. Beh, potremmo chiamarlo semplicemente “daspo digitale”, uno strumento destinato a far discutere sin dall’inizio. Certo, in questo modo si potrebbero arginare i comportamenti dei tifosi. Dall’altro lato, però, si potrebbe dare il via ad innumerevoli discussioni. Cosa succederà?