Home Calcio Estero Spagna-Russia, Sergio Ramos in lacrime: la reazione del popolo social

Spagna-Russia, Sergio Ramos in lacrime: la reazione del popolo social

279
TOPSHOT - Spain's defender Sergio Ramos (C) reacts after the penalty shoot-out at the end of the Russia 2018 World Cup round of 16 football match between Spain and Russia at the Luzhniki Stadium in Moscow on July 1, 2018. (Photo by Francisco LEONG / AFP) / RESTRICTED TO EDITORIAL USE - NO MOBILE PUSH ALERTS/DOWNLOADS (Photo credit should read FRANCISCO LEONG/AFP/Getty Images)

La gara della Spagna contro la Russia non è andata secondo i pronostici. Su questo siamo tutti d’accordo. Sergio Ramos, uno dei simboli della Nazionale iberica, è scoppiato a piangere al termine del match. Non è riuscito a trattenere il momento di grande commozione. Il rammarico, anzi. Le sue lacrime sono finite in tv, le ha viste praticamente tutto il mondo. E, va evidenziato, non proprio tutti si sono dispiaciuti per il dolore provato dal difensore spagnolo. Il motivo? Beh, forse è il caso di ricordare l’infortunio procurato a Mohammed Salah nella finale di Champions League. Le immagini di quel contrasto hanno fatto il giro del web. Il pianto di Ramos è arrivato fino in Egitto e più o meno tutti hanno manifestato una certa soddisfazione. Ecco, questo è un esempio:

Momento molto doloroso

Nel post-partita, il difensore della Spagna e del Real Madrid ha rilasciato un’intervista: “Il momento è molto doloroso perché il Mondiale è il sogno di tutti. Ci sono però molti modi di perdere e noi dobbiamo essere orgogliosi di essere spagnoli. Capita di perdere anche per circostanze e dettagli, oggi abbiamo perso una partita molto dura e fisica contro una grande squadra che ci ha portato ai rigori. Abbiamo fatto il massimo dominando e creando occasioni, abbiamo dato l’anima, è molto doloroso perché il Mondiale è il sogno di tutti”.

I tweet sembrano non avere fine. Nessuno ha intenzione di dire stop agli sfotto’ che arrivano numerosi. Addirittura, l’hashtag #SergioRamos sta arrivando ad essere tra i più digitati nelle ultime ore. Ecco, per esempio, un’immagine molto divertente che può diventare emblema della situazione attuale: