Home Calciomercato Asta per Boateng, si parte da 30 milioni: due italiane ci pensano

Asta per Boateng, si parte da 30 milioni: due italiane ci pensano

308
Germany's striker Timo Werner (R) celebrates with Germany's defender Jerome Boateng (2nd L) after scoring the 1-0 during the international friendly football match between Germany and Saudi Arabia at the BayArena stadium in Leverkusen, western Germany, on June 8, 2018. (Photo by LEON KUEGELER / AFP) (Photo credit should read LEON KUEGELER/AFP/Getty Images)

Jerome Boateng è un profilo di assoluto spessore. Grande tecnica, velovità, esperienza internazionale e campione del mondo in carica. Un calciatore così in Serie A potrebbe fare davvero comodo, sarà per questo che Napoli e Juventus stanno pensando all’investimento. Ieri il tedesco si è fatto espellere contro la Svezia nel finale, non proprio un grande biglietto da visita… La sua carriera, per fortuna, parla da sé: la sua bacheca esibisce qualsiasi trofeo possibile, sia nazionale che internazionale. Il Bayern Monaco nel 2011 lo strappa al Manchester City per 13 milioni, il resto è storia. Il fratello di Kevin-Prince, vecchia conoscenza rossonera, ha avuto un ruolo fondamentale in ogni trionfo e si è affermato come titolare sotto la guida di ogni tecnico.

Si scatena l’asta

Il Bayern non ha sicuramente intenzione di svendere un pezzo pregiato, anche se presto compirà trent’anni. Il prezzo del suo cartellino è di 30 milioni – riferisce Bild – ma si va verso una folle asta che potrebbe coinvolgere tutta l’Europa. Manchester City e PSG sono le candidate favorite per aggiudicarsi il nazionale tedesco impegnato in Russia 2018. Gli sceicchi, ma non solo: in Italia è stato più volte accostato a Juventus e Napoli. I club italiani sono davvero pronti al grosso investimento?