Home Calcio Estero Champions, Real Madrid-Juventus: era rigore? Le immagini parlano chiaro

Champions, Real Madrid-Juventus: era rigore? Le immagini parlano chiaro

1448

Difficile dare una chiara lettura alla decisione dell’arbitro in Real Madrid-Juventus, match valevole per i quarti di finale di Champions League. Certo, un rigore assegnato nei minuti di recupero di un match così importante non può che scatenare vere e proprie bufere mediatiche. In effetti, la scelta dell’arbitro è stata abbastanza coraggiosa. Tuttavia, nella nostra infinita ignoranza, possiamo dire che anche le esternazione di Buffon nel post-partita possano essere state probabilmente partorite da una dose di tanto coraggio ed irrazionalità: “Non sto a sindacare ciò che ha visto l’arbitro, era un’azione dubbia. Stai in tribuna a guardare lo spettacolo a mangiare, non puoi buttare all’aria un’impresa epica perché non hai la personalità per calcare questi campi. Al posto del cuore hai un bidone della spazzatura”.

Riguardiamo con calma l’episodio

Siamo andati a rivedere tutto quello che è successo al minuto 93′ in quella partita ‘maledetta’ per i tifosi della Juventus. L’azione è poco chiara e l’arbitro avrà trovato sicuramente molta difficoltà nel decidere in quanto il pallone era coperto dai corpi dei giocatori. Va ammesso, tuttavia, che per quanto sia vero che Benatia prende la palla, il difensore bianconero ha praticamente travolto l’attaccante blancos. L’azione fallosa di Medhi inizia quando si verifica il primo contatto. Con il braccio destro, infatti, va a spingere il giocatore che percepisce il contatto e comincia già a barcollare.

Il tocco c’è

Per quanto possa essere poco evidente in questa immagine perché il giocatore del Real Madrid copre la visuale, nei vari video moviola è chiaro il tocco di Benatia. Per cui, può darsi che l’arbitro abbia giudicato l’intervento falloso proprio per tutto l’insieme: dalla spinta iniziale fino alla gamba che si infila sotto il braccio e (effettivamente) tocca il pallone. Difficile, difficilissimo per l’arbitro prendere decisioni simili. Siamo sicuri che non ci avrà dormito la notte. Così come i tifosi della Juve.