Home Calcio Italiano Juventus-Napoli, iniziativa clamorosa degli Ultras bianconeri

Juventus-Napoli, iniziativa clamorosa degli Ultras bianconeri

755
TURIN, ITALY - DECEMBER 23: Fans of Juventus during the serie A match between Juventus and AS Roma on December 23, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Juventus-Napoli, la partita sembra ormai iniziata da qualche mese. Quest’anno, la lotta scudetto non vuole regalare anticipazioni sul possibili vincitore. E’ ancora tutto molto aperto. La classifica non la dice lunga. Forse, sapremo qualcosa in più quando scopriremo il vincitore del match in programma per il prossimo 22 aprile a Torino. A tal proposito, nelle ultime ore è venuto fuori un retroscena abbastanza clamoroso. La redazione di TuttoJuve ha riportato un comunicato stampa lanciato dai tifosi bianconeri. Una campagna in cui gli Ultras chiedono di aprire il settore ospiti dell’Allianz Stadium il 22 aprile in occasione della gara tra le due contendenti allo scudetto.

Il comunicato:

“È partita con “soli” due mesi d’anticipo la campagna equa e solidale per far sì che ai sostenitori del Napoli venga aperto il settore ospiti dell’Allianz Stadium in occasione della gara tra la Vecchia Signora e i partenopei del 22 aprile. Nulla di nuovo sotto il sole. Svariate le giustificazioni: sarebbe un bene per lo sport, l’altra Italia che tifa Napoli lo vuole, sarebbe opportuno in virtù del contesto sociale, i benefici per il Paese intero sarebbero evidenti anche in termini di Pil, servirebbe ad arginare il surriscaldamento del Pianeta, sarebbe una decisione approvata anche da Erdogan, etc, etc, etc. E’ un mondo bellissimo, soprattutto perché queste richieste sono totalmente disinteressate e vengono avanzate per il bene del calcio, del Paese, del Mondo. Grazie. Per fortuna che la suddetta campagna è partita solamente due mesi prima della gara dell’Allianz Stadium.

Vi ricordate all’andata? Sin dal mese di luglio, petizioni e richieste affinché i sostenitori bianconeri potessero occupare il settore ospiti del San Paolo in occasione del match del 1 dicembre 2017. Non se ne poteva davvero più. Certo, è ovvio che in quel caso, obiettivamente, c’erano maggiori difficoltà. Ricordiamo infatti che il settore ospiti del San Paolo, ovvero un piccolo gioiello di comfort e comodità, è stato devastato più volte dai sostenitori della Juventus, a differenza di quanto non è mai accaduto nell’impianto bianconero. Questi ultras non colorati, brutti sporchi e cattivi. Vuoi mica paragonarli al folklore partenopeo, sempre e comunque ineccepibile e di buon gusto? Pensate che al San Paolo vanno in scena spettacoli pirotecnici di una bellezza disarmante, tanto che, proprio per la “bellezza” che li contraddistingue, nessuna squalifica viene inflitta alla curva che li elargisce con tanta magnanimità. Regolamenti e normative? Boh, va tutto bene. Folklore, bellezza, spettacolo. Mica come quei cattivacci della sud dello Stadium, costretti a subire la chiusura della loro curva nella gara contro il Genoa, in seguito ad un procedimento in stile Pulcinella della giustizia (?) sportiva (?). Questi juventini che violano sempre le regole: mariuoli.

Ricordiamo che probabilmente l’Allianz Stadium verrebbe chiuso del tutto in seguito al semplice lancio di una stella filante. Così, per dire. Comunque, cari paladini del bene comune, perché all’andata eravate tutto in silenzio? Lì andava tutto bene, vero? Ora invece, pur di portare acqua al mulino del Napoli, sareste disposti a fare di tutto. A proposito: nella vostra campagna di solidarietà, è previsto anche un numero verde al quale inviare sms solidali per donare fondi utili alla ricostruzione dei bagni del settore ospiti dello Stadium, per rifondere le spese mediche ai sostenitori bianconeri feriti dal lancio di rubinetti e quant’altro o le spese di lavanderia per giacche e giubbotti sporcati dal lancio di sacchetti d’urina? A meno che non consideriate folklore anche questo. Prima di aprire la bocca, cercate di attivare il cervello, per favore. Almeno di tanto in tanto”.